Sono arrivate da qualche mese anche per l’Italia le app “leggere” di Facebook e Messenger. Entrambe solo per lo store Google Play, per i cellulari che utilizzano il sistema Android, ma potrebbero arrivare anche per IOS.

Quando uscirono erano state pensate per i Paesi o le aree dove la connessione internet non è ancora il massimo e uno dei punti cardine delle loro funzionalità sta proprio nella velocità di utilizzo abbinata a un trasferimento dati inferiore.

Oltre a questo, come del resto promettono anche le versioni “standard”, si parla di un consumo ottimizzato della batteria dello smartphone (e a volte può essere molto utile).

Ottime quindi per chi ha problemi a trovare una connessione veloce o per le persone che accedono a Facebook da dispositivi Android di fascia bassa o un po’ datati. Ma vanno benissimo anche per chi per esempio, come me, trova Messenger “un po’ ingombrante” e predilige la velocità e la praticità all’aspetto.

Attenzione: va sottolineato che Messenger Lite è utile solo per chi non vuole usare Facebook Lite (che ha già comprese all’interno le funzionalità della chat privata).

Per quanto riguarda Facebook l’interfaccia è sicuramente più spartana (anche se è comunque molto gradevole) e la funzionalità che è maggiormente penalizzata è quella dei video (che ormai da tempo vengono messi al centro dell’esperienza del social network). Non si possono fare dirette live, ma se non vi interessa vi invito decisamente di provare Facebook Lite.

Per quanto riguarda Messenger personalmente non ho trovato nessuna differenza nell’utilizzo (a parte, come dicevo, la grafica più snella e meno ricca di dettagli). Per chi utilizza la app solo per scambiarsi messaggi veloci, al pari di WhatsApp, di Telegram o di Google Allo, va benissimo anche la versione “leggera”.


Per riassumere su Facebook Lite, nelle note al lancio del febbraio scorso si trovano evidenziati:

  • Migliori prestazioni: un’esperienza di navigazione più veloce e affidabile, indipendentemente dalla connessione internet.
  • Grafica semplice, ma efficace, con l’integrazione di funzioni già presenti all’interno di altre applicazioni di Facebook (come lo stesso Messenger).
  • Maggiore facilità di effetturare le operazioni di log-in/log-out, utili quando si condividono dispositivi.

Per Messenger Lite, che è arrivato ad aprile in Italia, si può riassumere:

  • Veloce da installare, una app piccola che si scarica velocemente e non occupa molto spazio.
  • Veloce da aprire, praticamente si apre in attimo e permette di mandare messaggi di testo, foto e collegamenti a chiunque usi Messenger, Messenger Lite o Facebook Lite
  • Consumo di dati minimo, più efficienza e risparmio quindi sul totale di dati scambiati (utile per chi ha un’offerta telefonica che comprende un quantitativo ridotto di Giga mensili di internet).
  • Funziona bene su tutte le reti, anche sulle reti telefoniche che offrono internet 2G. Quando non si ha connessione i messaggi inviati vengono conservati fino al momento in cui è possibile spedirli.
  • Funziona sulla maggioranza dei telefoni Android, anche quelli più datati.