Le più importanti metropolitane del mondo utilizzano caratteri standard per la loro corporate identity e hanno costruito, con il passare degli anni, una immagine facilmente riconoscibile per i propri clienti, comunicando attraverso un logo semplice ed efficace e utilizzando caratteri tipografici (spesso dal design esclusivo) per le cartine, la segnaletica e tutto il resto.

Capita che il logo della società che gestisce la metropolitana sia diventato una icona della città che la ospita. A volte basta un’occhiata al simbolo (anche molto stilizzato) per capire di cosa stiamo parlando. Un paio di esempi? “Tube” ormai vuol dire Londra e il “cerchio tagliato da una linea” del logo identifica subito una città intera; oppure i caratteri e le insegne in ferro battuto in stile Art Noveau rappresentano in tutto il mondo un pezzo imporante di Parigi: la sua metropolitana.

In rete sono nate molte pagine e siti internet che parlano di metropolitane: non solo a scopo “turistico”, ma anche dal punto di vista della comunicazione. Un esempio interessante è quello del sito metrobits.org che parla di trasporti sotterranei anche dal punto di vista delle fonts e della comunicazione: nella pagina dei “metro fonts” è possibile avere un “bignami” dei caratteri, degli autori e della data di nascita di una immagine che in alcuni casi ha raggiunto una veneranda età (per tornare ad uno degli esempi: l’immagine classica della metropolitana parigina nasce nel 1901, come quella di New York).

Sotto alcuni esempi di metropolitane:

  • Amsterdam; nome della font: M.O.L.; designer: Gerard Unger; anno: 1974; riferimenti: gerardunger.com
  • Berlino; nome della font: Transit (basato sulla font Frutiger); designers: Erik Spiekermann, Lucas de Groot, Henning Krause; anno: 1991; riferimenti: typophile.com
  • Hong Kong; nome della font: Casey (basato sulle fonts Tahoma e Frutiger); anno: 1996
  • Lisbona; nome della font: Metrolis; designers: Michael Barbosa, Freda Sack, David Quay; anno: 1995; riferimenti: identifont.com, typophile.com
  • Londra; nome della font: Johnston; designer: Edward Johnston; anno: 1916
  • Parigi; nome della font: Metropolitain (in sei varianti); designer: Hector Guimard; anno: 1901